Torino si afferma come Hub internazionale d’innovazione

Anche nel 2023 Startup Genome riconosce al Capoluogo piemontese un ruolo di rilievo come “laboratorio” per gli innovatori. Un grande successo che è frutto del lavoro congiunto dei principali attori dell’ecosistema tra cui la Fondazione Compagnia di San Paolo.

La città di Torino, un tempo famosa per essere tra i maggiori centri automobilistici mondiali può ora vantare un nuovo importante primato in qualità di hub internazionale per gli innovatori, con particolare riferimento ai settori dell’AI, Big Data e Analytics e Smart Cities.Dopo gli importanti risultati ottenuti lo scorso anno nell’ambito del Rapporto Globale sull’Ecosistema delle Startup (GSER) - che vedeva la Città classificata fra i Top 40 European Ecosystem e tra i Top 35 European Emerging Ecosystem in Funding - anche Il Global Startup Ecosystem Report 2023 riconosce a Torino un ruolo crescente e sempre più importante all’interno del panorama europeo. Il Capoluogo piemontese sale infatti di 14 posizioni nella classifica degli "ecosistemi emergenti" rispetto al 2022, mentre dal 2020 il miglioramento è addirittura di 25 posizioni.Un grande successo che è il frutto del lavoro congiunto dei principali attori dell’ecosistema piemontese – tra cui Intesa Sanpaolo Innovation Center e Fondazione Compagnia di San Paolo – e in cui investitori qualificati svolgono un ruolo fondamentale per il prosperare di queste attività.“Ci stiamo muovendo velocemente per posizionare Torino sulla mappa globale degli ecosistemi d'innovazione. Una serie di risultati tangibili dimostrano che oggi ci siamo avvicinati di un passo all'obiettivo." Ha dichiarato in merito il Presidente della Fonazione Compagnia di San Paolo, Francesco Profumo.Questa transizione che vede Torino protagonista è rappresentata sicuramente dalla significativa evoluzione a cui è andata incontro la web directory di startup ToTeM – Torino Tech Map, una realtà in grado di connettere imprenditori, investitori e tutti gli attori principali che compongono il tessuto innovativo della Città. Nel 2022, ToTeM  ha infatti dato il via a una nuova serie di eventi mensili volti a riunire la comunità di startup locali e aumentare così la connessione a livello territoriale.Centrale in questa trasformazione anche il ruolo di LIFTT, La Venture Capital operativa in ambito “Not Only Profit”, nata per volere della Fondazione Compagnia di San Paolo, del Politecnico di Torino e della Fondazione LINKS per avvicinare le opportunità di investimento ai risultati della ricerca. La dotazione dedicata agli investimenti tecnologici di LIFTT, infatti, ammonta a 90 milioni di euro per i prossimi 5 anni di attività, mentre sono 36 gli investimenti già realizzati grazie alla Società che garantisce, inoltre, un’elevata visibilità delle idee e delle neoimprese coinvolte rispetto a potenziali investitori nazionali e internazionali. Un’azione volta a attrarre capitali e garantire il massimo impatto sul territorio locale e nazionale.Apprezzato da Startup Genome anche l’impegno della Città di Torino nello sviluppo di progetti basati sull’AI, tecnologia che a livello globale sta contribuendo alla trasformazione di diversi settori. Ed è in questo contesto che si inserisce il bando “Intelligenza Artificiale, Uomo e Società” promosso dalla Fondazione Compagnia di San Paolo, e che, nella sua seconda ediziona, ha premiato i cinque progetti vincitori con un contributo complessivo pari a quattro milioni di euro.L’iniziativa, che nella sua seconda edizione ha visto anche la collaborazione con Fondazione CDP, si poneva, più in generale, l’ambizioso obiettivo di sostenere progetti di ricerca innovativi finalizzati all’avanzamento della conoscenza scientifica nell’ambito dell’Intelligenza Artificiale, in grado di avere una ricaduta concreta sul territorio in termini economici e sociali.Significativi anche i dati riportati da Genome relativamente alla capacità di Torino di attrarre talenti. La Città ospita infatti oltre 110.000 studenti - italiani e internazionali - all’interno delle proprie prestigiose università. Tra queste l'Università degli studi di Torino, che offre 159 corsi di laurea, e il Politecnico di Torino, che è stata riconosciuta tra le migliori università di ingegneria europee. L’incubatore di startup del Politecnico, I3P, è stato inoltre nominato il miglior incubatore pubblico al mondo da UBI Global.Un risultato importante anche per la Fondazione Compagnia di San Paolo che dal 2006 contribuisce attivamente al sostegno di questi due Atenei e, più in generale, allo sviluppo del sistema universitario attraverso una pluralità di strumenti tra cui un sistema di Convenzioni Universitarie.Per consultare il report visita questo link.

Questa iniziativa contribuisce al raggiungimento dei seguenti Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Documenti di approfondimento

Comunicato Stampa: GSER 2023

Scarica il documento

Exit mobile version