Progetto Appennino: Al Via il processo di formazione imprenditoriale a Sassello

Sono Iniziate le 10 settimane di formazione intensiva previste dal campus ReStartApp. Grazie alla Fondazione Compagnia di San Paolo dal 26 giugno al 6 ottobre il territorio del Parco del Beigua si trasformerà in un incubatore per lo sviluppo di nuove imprese nelle aree interne.

Dopo l’annuncio della vittoria della call annuale indetta da Fondazione Garrone nell’ambito del “Progetto Appennino – idee che muovono montagne”, la Fondazione Compagnia di San Paolo è lieta di annunciare l’avvio delle attività previste dal campus residenziale ReStartApp.Per 10 settimane, l’Ente Filantropico torinese renderà i territori dell’Appennino ligure e dell’area di Sassello un vero e proprio incubatore temporaneo di idee di impresa, grazie al prezioso supporto del parternariato di cui è capofila e composto da Ente Parco del Beigua, Comune di Sassello (SV), Comune di Campo Ligure (GE), Coopfond Spa, Lega Ligure delle Cooperative, Fondazione De Mari, con il contributo di Fondazione Carige.Gli otto giovani partecipanti a ReStartApp saranno infatti a Sassello (SV), per un percorso di formazione intensivo, volto a contribuire alla concretizzazione delle proprie idee imprenditoriali pensate per rilanciare alcune aree dei territori appenninici.Ad affiancarli ci saranno docenti, esperti e professionisti dei principali settori dell’economia della montagna che proporranno loro un piano didattico articolato tra lezioni in aula, laboratorio di creazione e sviluppo d’impresa, esperienze, testimonianze, casi di successo.“La Fondazione Compagnia di San Paolo opera per lo sviluppo economico e sociale dei territori. Lo fa con uno sguardo attento alla valorizzazione delle identità culturali, al potenziale imprenditoriale ed alla partecipazione soprattutto dei giovani. Per questo è convinta capofila del Progetto Appennino - dichiara Alberto Anfossi, Segretario Generale della Fondazione torinese sul tema. - Il sostegno alla nascita di nuove giovani imprese, attraverso l’alta formazione dell’incubatore ReStartApp, ma anche il consolidamento e innovazione del tessuto imprenditoriale esistente, con i percorsi di accelerazione – Vitamine in azienda e creazione di reti – Imprese in rete, sono strumenti concreti ed efficaci al servizio di strategie di sviluppo locale. Noi siamo lieti, con questo progetto, di poter investire nell’imprenditorialità: un volano di coinvolgimento e valorizzazione di tutte le risorse materiali e immateriali della comunità”.Per agevolare la realizzazione dei migliori progetti che verranno selezionati alla fine dell’iter previsto dal percorso di incubazione residenziale ReStartApp, le 3 idee di impresa che avranno sviluppato i business plan migliori verranno premiate con grant per un ammontare totale di 60.000 euro. Scopri di più e leggi il comunicato stampa completo visitando questo link.

Questa iniziativa contribuisce al raggiungimento dei seguenti Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Documenti di approfondimento

Comunicato Stampa: Progetto Appennino al via il campus ReStartApp

Scarica il documento

Exit mobile version