“La povertà educativa minorile in Italia” seminario per i giornalisti

L’incontro promosso dall’Ordine dei Giornalisti del Piemonte e organizzato dalla Fondazione Compagnia di San Paolo offrirà ai partecipanti una panoramica sul tema della povertà educativa minorile nel nostro Paese. Il seminario dà diritto a 5 crediti formativi.

Con l'intento di contribuire alla creazione di modelli educativi che mettano al centro il benessere delle giovani generazioni coinvolgendo l'intera comunità educante presente sul territorio, la Fondazione Compagnia di San Paolo, il Consorzio Xkè? ZeroTredici e Con i Bambini, organizzano il seminario gratuito “La povertà educativa minorile in Italia: il racconto giornalistico oltre la parola scritta”.L’incontro è rivolto ai giornalisti, figure professionali riconosciute dalla Fondazione come parte integrante dellacomunità educante”, poiché condividono la responsabilità e l’attenzione nel modo di narrare la realtà sociale.Il seminario, che avrà luogo il prossimo 4 settembre dalle ore 10:00 alle ore 13:00 ed è promosso dall’Ordine dei Giornalisti del Piemonte, dalla Fondazione Compagnia di San Paolo e Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e in collaborazione con Giornale Radio Sociale, nasce quindi con lo scopo di informare i partecipanti a 360° relativamente al fenomeno della povertà educativa minorile in Italia.Nel nostro paese sono infatti oltre 1,4 milioni i minorenni che si trovano a vivere in una situazione di povertà assoluta, mentre altri 2,2 milioni sono in una condizione di povertà relativa. Numeri preoccupanti che corrispondono a un terzo dei bambini, delle bambine, dei ragazzi e delle ragazze italiani e che si trovano a vivere - di conseguenza - in circostanze di esclusione precoce, compromettendo di fatto il loro futuro e quello del Paese. La povertà educativa minorile è un fenomeno multidimensionale e non è legata esclusivamente a cattive condizioni economiche. Questa interessa infatti anche la dimensione emotiva, quella sociale e la capacità di relazionarsi con il mondo e con la scuola.Un fenomeno che ha registrato picchi altissimi durante la pandemia e di cui spesso si conoscono solo gli aspetti devianti o quelli estremi.Il seminario, che dà diritto a tutti i partecipanti di acquisire 3 + 2 crediti formativi deontologici, intende quindi fornire una visione d’insieme di questo fenomeno, stimolando la comprensione delle interconnessioni tra le parti e analizzando gli effetti immediati e quelli a lungo termine.L’evento vedrà tra i relatori anche il fotoreporter internazionale Riccardo Venturi e la film-maker Arianna Massimi, autori della mostra “Stati D’infanziaospitata proprio in Cavallerizza e realizzata con il supporto della Fondazione.Riportiamo di seguito il programma completo dell’evento, per prendere parte al seminario è possibile iscriversi a questo link fino a esaurimento postiProgramma:“La povertà educativa minorile in Italia: il racconto giornalistico oltre la parola scrittaTorino, Spazio Arena, Cavallerizza Reale, Via Fratelli VascoSaluti introduttivi:Maria Teresa Martinengo, Ordine dei Giornalisti del PiemonteMarzia Sica, Responsabile Obiettivo Persone, Fondazione Compagnia di San PaoloInterventi:Riccardo Venturi, Fotoreporter internazionale (La povertà educativa minorile nel fotoreportage)Arianna Massimi, Film-maker (L’esperienza del documentario «Stati d’Infanzia – Viaggio nel Paese che cresce»)Fabrizio Minnella, Giornalista, responsabile comunicazione Con i Bambini e direttore ConMagazine.it (Il racconto giornalistico della povertà educativa attraverso dati, immagini e storie)Nadia Monetti, Giornalista di Tg2 Rai (La Carta di Treviso)Ivano Maiorella, Giornalista, direttore Giornale Radio Sociale (Comunicazione sociale e doveri di responsabilità deontologica del giornalista)Monica Rosso, Dirigente Scolastica Istituto Comprensivo CairoliFrancesca Latorre, Operatrice Asai

Questa iniziativa contribuisce al raggiungimento dei seguenti Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Comunicato Stampa - “Stati d’infanzia – Viaggio nel Paese che cresce”: inaugurazione

Scarica il documento

Exit mobile version