Il design dell’innovazione sociale: il caso Wonder

Si è tenuto questa mattina l’evento di presentazione della ricerca realizzata dall’Osservatorio MIRA e relativa all’impatto socio-economico generato dalle iniziative vincitrici del bando “Wonder”.

Data di pubblicazione:8 Novembre 2023
Obiettivo
Cultura.

L’evento “Il design dell’innovazione sociale: il caso Wonder”, tenutosi questa mattina presso il Circolo del Design, è stata un’occasione unica per rivivere l’intero percorso tracciato dal Bando “WONDER. Sperimentazioni nel design per l’innovazione sociale”, l’iniziativa promossa nel 2020 dalla Fondazione Compagnia di San Paolo con l’obiettivo di sviluppare progetti di design in grado di generare soluzioni innovative in risposta ai bisogni sociali del territorio, in ottica green.Nel corso della mattinata, che ha visto la partecipazione degli esponenti di tutte le realtà coinvolte dall’iniziativa, è stata presentata la ricercaWONDER: Sperimentazioni nel design per l’innovazione sociale”, utile a definire l’impatto socio economico a lungo termine generato da ciascun progetto.La ricerca, promossa dalla Fondazione Compagnia di San Paolo e realizzata dall’Osservatorio MIRA del Circolo del Design, è stata inoltre finalizzata a identificare le policy implication della sperimentazione per la Fondazione filantropica torinese, oltre agli impatti che il percorso ha avuto sulle organizzazioni partecipanti e sui designer coinvolti. Se desideri scaricare la ricerca completa, visita questo link.Nato nell'ambito della “Missione Creare attrattività” dell’“Obiettivo Cultura” e realizzato in collaborazione con il Circolo del Design e Torino Social Impact, il Bando Wonder si è rivolto a designer ed enti del terzo settore per realizzare progetti utili a generare soluzioni e servizi innovativi, ad alto impatto sociale e che - al contempo - fossero in grado di rispondere alle sfide lanciate dalla transizione verde.Obiettivo principale quello di far incontrare il mondo del terzo settore con quello della progettazione nell’ambito del design, perseguendo il duplice scopo di capacitazione degli enti del terzo settore e apertura di un nuovo mercato per i designer, da un lato, e generazione di un impatto positivo sui territori e le comunità di riferimento, dall’altro."Cortili in Azione - La bellezza come bene comune", “FFP - Frassati FoodPrint” ,“GYGA - Green Young Gaming Ambassadors”, “Limes - Da margine a cerniera” e “ICONICA” sono i nomi dei 5 progetti vincitori, il cui impatto è stato analizzato nell’ambito della ricerca sviluppata da MIRA.Se desideri consultare tutte le ricerche prodotte dall'Osservatorio MIRA visita questo link.

Questa iniziativa contribuisce al raggiungimento dei seguenti Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Exit mobile version