Bando Articolo + 1 Genova II edizione

La Fondazione Compagnia di San Paolo lancia oggi la seconda edizione dell’iniziativa ideata per rafforzare l’occupabilità e migliorare l’accesso al lavoro di giovani under 30 non inseriti in alcun percorso educativo, formativo o lavorativo.

Con l’obiettivo di sostenere l’avvio di percorsi personalizzati di orientamento e potenziamento delle competenze formali e non formali a favore di giovani tra i 15 e i 29 anni con scarsa o nessuna esperienza lavorativa e con bassi livelli di occupabilità, è stata pubblicata oggi la seconda edizione del Bando Articolo + 1 Genova.Rivolta a enti del terzo settore, ad esempio della cooperazione sociale o del volontariato, nonché enti pubblici, ammissibili ai contributi della Fondazione Compagnia di San Paolo – l’iniziativa mira a favorire l’inserimento lavorativo e l’individuazione di concrete opportunità formative per i giovani.Un’azione, in linea con gli obiettivi fissati dal documento di programmazione pluriennale 2021-2024 della Fondazione e che si inserisce nell’ambito del Protocollo Quadro definito dal Comune di Genova. Un accordo che ha visto l’Ente filantropico torinese impegnarsi – a partire dal 2019 – nella promozione e nella realizzazione di iniziative utili a indurre un’innovazione di sistema nelle politiche di welfare, istruzione e lavoro secondo i principi di sussidiarietà, generatività e sostenibilità.I partenariati che intendono inviare la propria candidatura al Bando Articolo + 1 Genova – seconda edizione dovranno elaborare le loro proposte di progetto a partire da un'attenta analisi di contesto, che parta dall’ascolto reale dei bisogni dei giovani. Alcuni degli elementi ritenuti essenziali saranno, ad esempio:- l’empowerment per stimolare il processo di crescita di ragazze e ragazzi; - l’attenzione di genere e ai soggetti con bisogni specifici per garantire la piena ed effettiva partecipazione e pari opportunità anche ai soggetti sfavoriti nell’accesso al lavoro; - la progettazione in filiera in collaborazione con imprese o reti di imprese che privilegi - laddove possibile - settori o imprese potenzialmente in crescita e che si prestano all’inserimento lavorativo stabile di giovani con bassi livelli di occupabilità.I progetti presentati, che dovranno prevedere necessariamente una durata biennale, saranno successivamente valutati da una Commissione istituita dalla Fondazione Compagnia di San Paolo.Il termine per l’invio delle candidature è fissato per il 31 gennaio 2024. Per avere maggiori informazioni e per leggere il testo completo del bando visita ora la sezione contributi.JTVCbW9zdHJhU0RHUyU1RA==

Questo Bando contribuisce al raggiungimento dei seguenti Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Exit mobile version