1998 - 2018: vent'anni del Polo Universitario di UniTO in carcere

03/12/2018
Condividi
Stampa
Invia

Mercoledì 28 novembre, alla Casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino, si è svolta la cerimonia per il ventennale della firma del primo protocollo che ha istituito il Polo Universitario Penitenziario.

Sul tema del carcere e post carcere da diversi anni l’impegno della Compagnia di San Paolo è orientato principalmente a dare opportunità di istruzione, formazione e occupazione dentro gli istituti penitenziari e di reinserimento sociale ai detenuti a fine pena ed è motivato, oltre che da un forte riferimento ai principi dell’art. 27 della Costituzione, dalla funzione di prevenzione della recidiva e di responsabilizzazione delle persone detenute.

Questi principi sono stati al centro della cerimonia per il ventennale della Convenzione che ha istituito il Polo universitario penitenziario e che viene ora siglata fra l’Università degli Studi di Torino, la Casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino e l’Ufficio Interdistrettuale di Esecuzione Penale Esterna.

L'evento si è svolto mercoledì 28 novembre alla presenza, fra gli altri, del direttore del carcere di Torino, Domenico Minervini, del Rettore dell’Ateneo torinese, Gianmaria Ajani e del delegato del Rettore per il Polo universitario penitenziario, Franco Prina. Per la Compagnia è intervenuta Anna Maria Poggi del Comitato di Gestione.

La Compagnia sostiene le attività del Polo, fin dalla sua origine, con un contributo annuale destinato al pagamento delle tasse (di immatricolazione, prima rata di iscrizione al primo e agli anni successivi, di laurea), alla fornitura del materiale didattico e a garantire la presenza di un tutor dedicato al Polo. A partire dal 2014 il contributo a sostegno del Polo universitario in carcere è stato inserito all’interno della Convenzione pluriennale fra la Compagnia e l’Ateneo torinese.

Il progetto rappresenta, inoltre, un esempio di sinergia con altre iniziative promosse da Compagnia e dai suoi enti strumentali, fra cui le attività di sostegno per tirocini formativi a favore di studenti detenuti al polo penitenziario universitario realizzate dal Fondo Musy, istituito nel 2014 dall’Ufficio Pio.

www.unitonews.it

In allegato l’intervento del portavoce degli studenti detenuti 

Documenti scaricabili


Interventi principali - Polo universitario di Torino per i detenuti