Cultural heritage and illicit trafficking in a fragmented Middle East

14/10/2019
Condividi
Stampa
Invia
Cultural heritage and illicit trafficking in Middle East

La conferenza si svolge il 17 ottobre 2019 nell’Aula Magna dell’Università di Torino.

Il Programma International Affairs della Compagnia di San Paolo, il Dipartimento di Studi Storici dell’Università di Torino, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’Istituto Affari Internazionali e l’OSCE organizzano la conferenza internazionale “Cultural Heritage and Illicit Trafficking in a Fragmented Middle East” che si terrà il 17 ottobre 2019 presso l’Aula Magna dell’Università di Torino.

La conferenza internazionale, che coinvolge storici, archeologi e direttori di musei afferenti a oltre venti università, centri di ricerca e istituzioni internazionali, è promossa nell’ambito del progetto New Med.

All’interno del Programma International Affairs della Compagnia, New Med è una rete di ricercatori e analisti che svolgono attività di studio policy-oriented sulle questioni di sicurezza nel Mediterraneo. Al centro delle attività del network di ricerca multilaterale – con ricercatori provenienti da diversi Paesi europei e della sponda Sud del Mediterraneo – vi è la necessità di ripensare il ruolo delle organizzazioni multilaterali e regionali al fine di renderle maggiormente adatte a rispondere alle rapide trasformazioni politiche, economiche e di sicurezza nella regione e ai bisogni delle società che si affacciano sul Mediterraneo.

La Compagnia è rappresentata nell’occasione da Nicolò Russo Perez, Coordinatore del Programma International Affairs della Compagnia e Advisor del progetto New Med.

Link alla registrazione:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfquBFDmhb0Gpoi_9fduBPOfFOZTF7CIpb96aWBVNd6r2i1xg/viewform