OCA. L’arte che allena il pensiero

Condividi
Stampa
Invia
Oca
Ente Capofila Partenariato Project manager
Social Community Theatre Centre - COREP Fondazione Polo del ‘900 – Comitato Promotore S-Nodi Gabriele Nigro Alberto Pagliarino  - pagliarino@socialcommunitytheatre.com 

Il progetto OCA: l’arte che allena il pensiero utilizza il format del gioco dell’oca per costruire un percorso ludico e artistico di capacity building orientato allo sviluppo del pensiero critico dei cittadini. Unisce in partenariato SCT Centre|Corep (capofila), Polo del ‘900 e S-nodi ed è in collaborazione con AIR.  I partner produrranno negli spazi del Polo l’installazione permanente del gioco fruibile dai visitatori. I contenuti verranno ideati da un comitato di esperti con il coinvolgimento di gruppi di cittadini (donne italiane e straniere, giovani adulti e studenti) grazie alla metodologia del Teatro Sociale e di Comunità. Le 63 caselle verranno realizzate dall’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino.

 

Bisogno Civico individuato 
contrastare le discriminazioni

migliorare la qualità della cittadinanza

contrastare le disuguaglianze nella distribuzione delle opportunità che consentano alle persone di vivere in modo attivo e rispettoso del sé e degli altri.

 

Legacy/Sviluppi futuri
L’installazione permanente del format OCA sarà ospitata nel cortile del Polo del ‘900 e attraverso un QR code potrà essere utilizzato liberamente dai cittadini. Lo sviluppo futuro del progetto sarà la realizzazione di una versione “gioco da tavolo” e di una app da utilizzare in contesti educativi e formativi.

 

Aspetti culturali del progetto con impatto civico
Attraverso i linguaggi del teatro e dell’arte il progetto traduce concetti complessi e contemporanei in contenuti facilmente fruibili. Giocando i partecipanti acquisiscono informazioni, rompono stereotipi, accrescono consapevolezza sviluppando il proprio pensiero critico rispetto ai bisogni civici individuati.

 

www.socialcommunitytheatre.com

FB: Social Community Theatre Centre