Un ampio lavoro di ricerca e mappatura, nel quale sono stati coinvolti oltre 400 enti tra associazioni, fondazioni, enti di formazione, musei e altre istituzioni, e 785 tra lavoratori dipendenti, collaboratori e consulenti attivi in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Missione:
Sviluppare competenze

Nell’ambito delle sfide definite nel piano strategico 2021-2024 della Fondazione, la Missione Sviluppare competenze dell’Obiettivo Cultura ha l’obiettivo di consolidare e promuovere il ruolo della cultura come fattore di sviluppo umano e sociale mediante l’investimento in campo educativo, formativo e professionalizzante.

Nell’ambito della formazione, l’azione è guidata da due elementi di strategia:

  • sviluppare iniziative che supportino giovani artisti e creativi nella costruzione della professione;
  • promuovere un sistema formativo e di incubazione, composito e interconnesso, per la costruzione di professionalità artistico/creative, culturali e di servizio alla progettazione culturale adeguate ai bisogni del contesto.

Fase 1. La mappatura delle professioni culturali emergenti e loro percorsi formativi

Per costruire le basi di conoscenza necessarie al raggiungimento delle sfide indicate, la Fondazione Compagnia di San Paolo si è dotata di una mappatura delle professioni culturali e dei loro percorsi formativi. La ricerca è stata condotta nel 2021 dalla società Cles srl, in collaborazione con l’Associazione per l’Economia della Cultura.

L’obiettivo generale della ricerca è stato quello di costruire un quadro del lavoro e delle professioni culturali in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, con una particolare attenzione a quelle emergenti e in generale alla definizione delle competenze necessarie e delle traiettorie del loro sviluppo sul medio e lungo periodo. Sono state inoltre approfondite le caratteristiche dei percorsi formativi ad esse collegati.

Nella ricerca è stato assunto come angolo di osservazione privilegiato il punto di vista dei principali protagonisti del mondo culturale nelle tre regioni in cui opera la Fondazione Compagnia di San Paolo.

Dalla mappatura è emerso un alto livello di complessità, varietà e fluidità delle professioni culturali, con fragilità da non sottovalutare, ma anche una grande ricchezza di competenze e capacità, che evolvono in risposta alle trasformazioni del contesto.  Anche il sistema formativo reagisce al cambiamento, con offerte più articolate e trasversali, ma a velocità diverse.

Guarda la registrazione della giornata di presentazione del rapporto.

Fase 2. Linee guida per la formazione e l’avviamento alla professione culturale

In coerenza con il quadro emerso dalla mappatura, la prima azione messa in campo dalla Missione Sviluppare competenze è il lancio delle Linee guida per la formazione e l’avviamento alla professione culturale. Questo strumento intende:

  • aiutare i giovani (artisti e creativi, ma anche operatori che hanno funzioni trasversali e di supporto all’azione culturale) a dotarsi delle giuste competenze per costruirsi solidi e ambiziosi percorsi di carriera, coerenti con le traiettorie di cambiamento che caratterizzano il presente;
  • contribuire al rafforzamento del sistema formativo del territorio, in un’ottica di complementarità e di più stretta connessione con il mondo del lavoro.

Nel 2022 sono stati selezionati 17 progetti nell’ambito delle Linee guida, per un contributo totale di €458.500. Le proposte pervenute coprono un ampio ventaglio di ambiti professionali, investendo su molte  professioni emergenti e rafforzando competenze non solo disciplinari, ma anche e soprattutto trasversali, relazionali e attitudinali.

Consulta le linee guida e gli esiti della consultazione.

Fase 3. Azioni di networking

Oltre al sostegno economico, con il supporto della Rete Dinamica la Fondazione ha avviato un’azione di networking che coinvolge enti formativi accademici, riconosciuti o indipendenti del territorio (non solo i beneficiari di contributo) e il mondo del lavoro culturale. Un’azione caratterizzata da occasioni di scambio, allineamento e co-progettazione per una riflessione condivisa su necessità formative, nuove professioni, professioni del futuro, rapporto tra domanda e offerta, sistemi e canali di accesso per l’inserimento lavorativo e possibili sfide da affrontare collettivamente.

Il percorso è aperto a tutti gli enti che si occupano di formazione in ambito culturale attivi in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. Per partecipare o ricevere maggiori informazioni è possibile scrivere a networkformazione@compagniadisanpaolo.it

Ripercorri le tappe del percorso di networking:

Questo progetto contribuisce al raggiungimento dei seguenti Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

SDG 4  Istruzione di qualità
SDG 5  Parità di genere
SDG 8 Lavoro dignitoso e crescita economica
SDG 17  Partnership per gli obiettivi