Invitiamo le persone a diventare protagoniste: favoriamo infatti la nascita di un nuovo spirito di condivisione con cui ripensare gli spazi culturali e civici, interpretandoli in una nuova prospettiva che li renda più inclusivi e coinvolgenti. Consideriamo la cultura come motore per costruire una nuova cittadinanza attiva.

La Missione Favorire partecipazione attiva contribuisce al raggiungimento dei seguenti Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

SDG 3  Salute e benessere
SDG 5  Parità di genere
SDG 11  Città e comunità sostenibili
SDG 16  Pace, giustizia e istituzioni solide

All’interno dell’Obiettivo Cultura, la missione Favorire partecipazione attiva promuove i valori di una società del “noi”, nella quale ogni individuo sia valorizzato nel suo ruolo di cittadino, per favorire la responsabilità individuale, come presupposto indispensabile per la costruzione di una società più equa e sostenibile. Il concetto di partecipazione assume per noi, quindi, diversi significati: diversi tra loro, ma tutti ugualmente importanti per creare nuovi spazi per la cultura e una nuova cittadinanza attiva.

Partecipazione culturale

Ci impegniamo a diffondere le pratiche culturali in modo che possano coinvolgere fasce sempre più ampie della popolazione, sviluppando così il tema dell’audience development sotto vari punti di vista e con diversi approcci. Dal 2015, ad esempio, lavoriamo su OPEN, un ampio sistema integrato che comprende azioni, progetti e strumenti nati per studiare e interpretare le nuove domande culturali. Da qui, nel corso degli anni sono nati un bando e una serie di contenuti e attività tra cui Open Cinema e Open Magazine.

A livello internazionale, partecipiamo ad ADESTE+ (Audience DEvelopment STrategies for cultural organisations in Europe), progetto di cooperazione europea, abbiamo creato PARTIZENS – Participating Citizens, piattaforma dedicata ai professionisti dell’Audience Development e del Community engagement e promuoviamo progetti di scambio professionale internazionale tra paesi europei. La sfida riguarda anche le pratiche culturali in ambito scientifico che abbiamo affrontato, tra le altre cose, sviluppando thinktank come PICS che si occupa di divulgazione scientifica e Cultura e Salute.

Quello della salute è un tema importante e quindi trasversale anche per l’attività della nostra Fondazione: tutti e tre gli Obiettivi – Cultura, Persone e Pianeta – si impegnano per raggiungere l’SDGs 3, con diversi approcci e strumenti. All’interno della Missione Favorire partecipazione attiva la volontà è di affrontarlo in modo nuovo, perché la cultura può rappresentare un agente di sviluppo della salute, da studiare e comprendere in modo approfondito.

Partecipazione civica

Il concetto di partecipazione non può essere slegato da quello di senso civico. Per questo, lavoriamo per valorizzare gli spazi pubblici attraverso vari progetti tra cui una mappatura degli enti culturali attivi sul territorio e il progetto CivICa, che considera la cultura come leva per l’innovazione civica e strumento di cittadinanza e democrazia. In quest’ottica si colloca anche il sostegno al Polo del ‘900. Inoltre, promuoviamo e sosteniamo le iniziative che coinvolgono i soggetti civici nella individuazione, cura e gestione di beni comuni urbani, favorendone anche l’azione in rete (come gli esempi torinesi delle Case del quartiere, degli Orti metropolitani e del Riuso).

Partecipazione democratica

La partecipazione al voto e alla vita politica è un aspetto essenziale: ogni volta che abbiamo organizzato workshop, incontri e momenti di confronto, abbiamo raccolto grande interesse e siamo riusciti ad attivare le persone e il loro spirito di cittadinanza attiva. Proseguiamo quindi su questa strada proprio nel 2020, anno delle elezioni americane e di una crisi sanitaria che ha reso evidente la profonda interconnessione tra aree del mondo apparentemente distanti.

Bandi, Linee Guida e Scadenze uniche riferiti alla Missione Favorire partecipazione attiva, dell’Obiettivo Cultura.