Data di pubblicazione: 12 giugno 2019
Data scadenza: 26 luglio 2019
Obiettivo
Cultura.

Scenario

Dal 2015 il progetto Open rappresenta una delle linee di intervento della Fondazione in tema di innovazione culturale.
Con Open la fondazione promuove lo sviluppo della domanda culturale con approcci che si concentrano sulla centralità del pubblico e più in generale delle persone e della relazione tra le organizzazioni culturali e il loro territorio o un determinato contesto; lo fa attraverso un sistema integrato di azioni, progetti e strumenti volti a sperimentare prima e disseminare poi pratiche di cambiamento e competenze sui temi dell’ampliamento, della diversificazione e del coinvolgimento dei pubblici della cultura (audience development – AD – e audience engagement – AE).

In linea con l’attenzione posta dalle politiche europee sul problema dei bassi tassi di partecipazione culturale e la volontà di incentivare il protagonismo dei singoli come motore di crescita individuale e collettiva e di sviluppo in termini di coesione sociale, Open realizza diverse azioni tra cui occasioni di formazione, bandi, progetti speciali, attività di monitoraggio, empowerment, nuove metriche di valutazione di impatto e l’accompagnamento di una comunità di pratica di operatori culturali che sono specializzati o si stanno confrontando sull’argomento.

Finalità e obiettivi

Il bando Open2Change mira a sviluppare, in seno alle istituzioni culturali, percorsi biennali di lancio e stabilizzazione di uno o più processi o prodotti nell’ambito dell’audience development. L’obiettivo è quello di generare dinamiche di cambiamento gestionale, organizzativo e progettuale favorite dalla presenza di un soggetto “innovatore” inteso nel bando come portatore di esperienze, competenze progettuali e modelli che dovranno trovare terreno fertile di sviluppo, sperimentazione e implementazione nelle routine e nelle prassi di lavoro interne delle suddette istituzioni.

Il bando è articolato in due fasi.

I FASE
2 CALL DI CANDIDATURA: una destinata agli innovatori e una alle istituzioni culturali. Scadenza: 26 luglio
ESITI DELLE 2 CALL DI CANDIDATURA (ammissione alla II fase): 20 settembre

MATCH: i 45 selezionati (30 innovatori e 15 istituzioni culturali) saranno impegnati per le intere giornate del 30 settembre e del 7 ottobre. Avranno modo di incontrarsi, conoscersi e scegliersi per formare così il tandem di progettazione.

II FASE
Presentazione da parte dei tandem dei progetti entro il 7 novembre
Esiti della selezione dei progetti: 31 dicembre
Periodo di realizzazione dei progetti: gennaio 2020-dicembre 2021

CALL PER SELEZIONARE 30 INNOVATORI: professionisti dell’AD (persone fisiche, enti profit o no profit) che abbiano già sperimentato pratiche replicabili di AD, provenienti da tutta Italia.

CALL PER SELEZIONARE 15 ISTITUZIONI CULTURALI. Si intende per istituzione culturale un soggetto giuridico autonomo che gestisce in forma preminente, permanente ed esplicita un processo, un servizio, un prodotto, una rete, un’attività o uno spazio culturale, con sede e attività principali in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.
Si cercano istituzioni motivate al cambiamento e alla crescita, che vogliano sviluppare percorsi di innovazione orientati a sperimentare progetti e soluzioni di AD affinché vengano stabilizzate e poi portate avanti oltre la durata biennale della loro progettazione, implementazione e messa a regime.

Le modalità di partecipazione e i criteri di valutazione sono esplicitati nel testo delle due call seguenti:  Call per innovatori e  Call per istituzioni culturali (vedi documenti scaricabili in pagina).

Il termine di presentazione delle domande è previsto tassativamente alle ore 24 del giorno 26 luglio 2019. Entro tale termine sarà necessario inviare una mail con quanto esplicitato nelle rispettive call.

La selezione avverrà, con modalità comparative, a insindacabile giudizio della Fondazione Compagnia di San Paolo.
Gli esiti del bando verranno comunicati entro il 20 settembre mediante pubblicazione dell’elenco delle candidature selezionate nel sito della Fondazione (consultabili nel documento scaricabile in questa stessa pagina).

È inteso che le candidature non citate in tale elenco debbano ritenersi non selezionate. Ai soggetti selezionati perverrà una successiva comunicazione con le necessarie indicazioni di partecipazione alle due giornate di match a settembre e ottobre. La non partecipazione costituisce motivo di esclusione.

Per la presente azione la Fondazione mette a disposizione complessivamente € 710.000. Alla fine del percorso saranno ammessi a contributo fino ad un massimo di 10 progetti.

Si precisa che, per i progetti selezionati al finanziamento nella II FASE, non saranno ammessi i costi generali e istituzionali non direttamente afferibili al progetto e i costi del personale (strutturato e non strutturato) che invece dovranno essere evidenziati come co- finanziamento dell’ente proponente.