Torino Spiritualità 2018

05/09/2018
Condividi
Stampa
Invia
Torino Spiritualità 2018

Dal 26 al 30 settembre un programma fitto di lezioni, dialoghi, letture e spettacoli, laboratori esperienziali e camminate spirituali.

Preferisco di no: a un’obiezione ferma e concisa, gentile ma irriducibile, è dedicata la XIV di Torino Spiritualità.

Il festival offre, dal 26 al 30 settembre, un programma fitto di lezioni, dialoghi, letture e spettacoli, laboratori esperienziali e camminate spirituali, per affermare che l’essere umano non è solo ciò che fa, ma anche ciò che sceglie di non fare, di non accettare, di non legittimare. 

Si inizia mercoledì 26 settembre, alle 18.30, nella Chiesa di San Filippo Neri con la lezione Il “no” che unisce di Asha Phillips,autrice del best-seller internazionale I no che aiutano a crescere (Feltrinelli), segue al Teatro Carignano, alle 21, l’intervento di Gino Strada, medico chirurgo da venticinque anni in prima linea con Emergency, Verso una nuova resistenza è un invito a non rassegnarsi di fronte alla guerra e alla diseguaglianza.

Il filo rosso del "No"prosegue seguendo diversi temi: dalla religione allo spirito, dall'arte ai libri, fino a toccare gli aspetti più contraddittori del vivere odierno. Infine: chi meglio dei bambini sa cos’è la disobbedienza? Il festival dedica all'infanzia una serie di appuntamenti pensati per i più piccoli, tra questi i laboratori per bambini e famiglie organizzati dallo Spazio Zerosei nelle giornate del 28 29 e 30 settembre.

Per il programma completo consultare il sito www.torinospiritualita.org

La conferenza stampa di presentazione di Torino Spiritualità è stata il 4 settembre, ha partecipato per la Compagnia di San Paolo Walter Barberis del Consiglio Generale.