Settimana del contemporaneo

30/10/2017
Condividi
Stampa
Invia
Settimana del contemporaneo

Anche nel 2017 la Compagnia rinnova il proprio impegno a favore degli eventi del contemporaneo che si svolgono a Torino nella prima settimana di Novembre

La Compagnia di San Paolo sostiene la cultura e i linguaggi contemporanei, riconoscendone non solo il grande valore culturale, ma anche sociale ed economico, in particolare per la città di Torino.

Tale impegno ha visto evolvere il ruolo della Fondazione da sostenitore delle istituzioni museali e degli eventi culturali del territorio a interlocutore e attivatore di processi innovativi per l’intero sistema della cultura contemporanea torinese. In questo quadro, anche nel 2017 la Compagnia rinnova il proprio impegno a favore degli eventi del contemporaneo che si svolgono a Torino nella prima settimana di novembre e che concorrono a qualificare ad alto livello il panorama e l’offerta culturale dell’autunno torinese.

In particolare, la Compagnia conferma il proprio sostegno a favore di Artissima, supportando la fiera nel progetto di innovazione relativo allo sviluppo della propria dimensione digitale che si propone nel triennio l’obiettivo di formare un ecosistema capace di consolidare l’identità della manifestazione, raggiungere nuovi interlocutori e valorizzare le competenze e le risorse del territorio dell’arte e della cultura contemporanea.

E’ accanto a Operae con il sostegno al suo programma culturale, riconoscendo in questo importante Festival di design uno dei fulcri intorno a cui si sistematizza l’offerta culturale nell’ambito del design indipendente.

Si rinnova anche il dialogo con Club to Club, festival tra i più apprezzati d’Europa, attento alla trasversalità e permeabilità dei linguaggi espressivi contemporanei, capace di proporre protagonisti di primo piano del panorama musicale elettronico e una consolidata competenza organizzativa.

In linea con la volontà di promuovere iniziative che favoriscono la creatività, la creazione e la valorizzazione di network nazionali e internazionali, la conoscenza, lo scambio e al confronto di esperienze creative nei diversi generi della cultura contemporanea, la Compagnia conferma il proprio sostegno anche a favore di The Others, osservatorio privilegiato sulla creatività emergente internazionale, spazio di proposta culturale sperimentale e anticonvenzionale, di Paratissima, dedicata ad artisti e creativi emergenti non ancora entrati nel circuito ufficiale dell’arte e ad artisti già conosciuti che desiderano relazionarsi in un ambiente dinamico e con un contesto sociale allargato, e del programma culturale di Flashback, la fiera che propone una chiave di lettura innovativa del contemporaneo sia nelle modalità di allestimento delle gallerie selezionate sia nella riflessione che promuove con le proprie iniziative collaterali. A partire da quest’anno, inoltre, la Compagnia supporta anche il festival diffuso NEXST, dedicato agli spazi di ricerca ma anche teatri, librerie, laboratori, temporary e project space e a realtà artistiche indipendenti locali e nazionali, e il programma culturale e di performance di DAMA, un progetto indipendente di arte contemporanea che si svolge all’interno dello storico palazzo barocco Saluzzo Paesana.

In linea con l’impegno a favore dell’intero sistema della cultura contemporanea, la Compagnia sostiene anche le esposizioni in corso alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, a Camera – Centro Italiano per la Fotografia, alla Fondazione Merz, nonché i progetti di residenza Cripta 747, che inaugura il 31 ottobre in via Quittengo 41, e della Fondazione Spinola Banna per l’arte, in partnership con la GAM di Torino, che sarà presentata alla GAM venerdì 3 novembre alle 9.30.

Infine, anche i progetti di ORA! e OPEN saranno protagonisti di questa settimana: Animal Spirits, della cooperativa il Gaviale in collaborazione con il collettivo Mali Weil, presenterà la propria linea di design in dedicati momenti performativi a OPERAE; il progetto “ARTE. Dialoghi in Contemporanea”, dell’associazione Tedacà in collaborazione con il Mulino di Amleto, proporrà, a The Others, l'installazione/set dell'opera del collettivo artistico Brevidistanze, in dialogo con installazioni audio-video prodotte da videomakers e con le performances di giovani artisti; il progetto Video Essay, sabato 4 alle 20.30 al Cinema Massimo, presenterà il lavoro finale “Per una controstoria del cinema italiano” composto dai videosaggi realizzati nel corso del progetto; il progetto HOME, promosso dall’istituto Gramsci in collaborazione con Paratissima, proporrà nei negozi del centro, le opere ispirate a Antonio Gramsci e realizzate in questi mesi dagli studenti dell’Accademia Albertina di Torino.

Documenti scaricabili


Interventi principali - Artissima