L'inaugurazione del Teatro dell'Arca

02/05/2016
Condividi
Stampa
Invia
L'inaugurazione del Teatro dell'Arca

L'appuntamento è il 5 maggio, alle 18, all’interno del Carcere di Genova Marassi (Piazzale Marassi).

La costruzione del Teatro dell’Arca, costituisce un evento unico nella storia carceraria e culturale europea; un evento unico di livello nazionale perché si tratta dell'edificazione di un vero e proprio teatro da 200 posti, dotato di un palcoscenico perfettamente attrezzato, "nato" dentro la cinta muraria del carcere. Un teatro che non è stato ricavato sfruttando spazi preesistenti, ma è stato pensato e costruito come corpo a sé stante e con la precisa finalità di aprirsi sia all'interno per la popolazione detenuta sia all'esterno della cinta muraria, come vero teatro cittadino.

Realizzato in buona parte grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo, il teatro rappresenta un importante traguardo per l‘Amministrazione Penitenziaria e per l’Associazione Teatro Necessario Onlus che, in dieci anni di attività, ha coinvolto oltre 200 persone detenute, ha messo in scena 9 spettacoli alle cui rappresentazioni, presso i principali teatri della città, hanno assistito oltre 25.000 spettatori.

“Il teatro può metterci in relazione con la verità più spietata senza soccombere ad essa. Per questo, in teatro ha piena cittadinanza anche il più malvagio degli uomini. Nessuno di noi vorrebbe nella propria vita uno Iago o un Riccardo III, ma in teatro, sulla scena, siamo disposti ad applaudirlo freneticamente quando è un grande se stesso. Dunque, un detenuto, quand’anche fosse colpevole di un grave delitto, per mezzo del teatro può entrare in una relazione di consapevolezza con se stesso e avviare criticamente il proprio cammino di “rieducazione”.  Moni Ovadia

Il teatro inaugura il 5 maggio, alle 18,  presente per la Compagnia di San Paolo Stefano Delle Piane.

Foto - Teatro dell'Arca