Sanità

Condividi
Stampa
Invia

Gli interventi del settore Sanità vengono realizzati attraverso il finanziamento di progetti, destinati soprattutto all’acquisto di apparecchiature innovative per ricerca, diagnosi e cura e, per una parte minore ma pur sempre consistente, allo studio di nuovi modelli gestionali in ambito sanitario.

Gli interventi della Compagnia sono serviti a promuovere settori di punta della medicina e della chirurgia, svolgendo una preziosa funzione di innalzamento del livello di innovazione.

Nel quadriennio 2013-2016 il programma di lavoro della Compagnia sui temi della salute e della Sanità sarà caratterizzato da particolare selettività, come pure da una correlazione sempre più stretta con la ricerca traslazionale.

Gli interventi suscettibili di sostegno dovranno pertanto concentrarsi sia territorialmente - sui grandi ospedali dell’area torinese - sia tematicamente - su sperimentazioni gestionali e organizzative legate all’introduzione di tecnologie, o sull’acquisizione di apparecchiature innovative.

Tutti gli interventi della Compagnia dovranno essere coordinati con l’Assessorato alla Tutela della Salute e Sanità della Regione Piemonte, sia dal punto di vista della programmazione sia da quello del finanziamento.

Per quanto riguarda il filone relativo all’acquisizione di apparecchiature per ricerca, diagnosi e cura, va ricordato che un piano di ammodernamento strutturale dei presidi ospedalieri è uno dei requisiti essenziali di crescita in cui la scelta delle attrezzature e la loro collocazione deve essere integrata con l’ottimizzazione dell’uso e della manutenzione. Le richieste riguardanti l’innovazione tecnologica dovranno quindi evidenziare appropriatezza d’uso, grado di accessibilità delle tecnologie e stime del fabbisogno rispetto alle strutture esistenti e al personale disponibile.

Con riferimento al filone riguardante nuovi modelli gestionali e organizzativi, la Compagnia incoraggerà progetti di nuove soluzioni decisionali e organizzative nel campo della Sanità regionale. Le Aziende sanitarie necessitano, infatti, di accrescere la propria capacità di programmare e verificare l’andamento e i risultati dell’attività, in termini economici e di servizi. Tecnologie ICT e sistemi gestionali adeguati sono fondamentali per migliorare la qualità del servizio e intervenire sui costi.