Home / Come opera / Settori / Sanità

Sanità

Gli interventi del settore sanità vengono realizzati attraverso il finanziamento di numerosi progetti, destinati soprattutto all’acquisto di apparecchiature innovative per ricerca, diagnosi e cura e, per una parte minore ma pur sempre consistente, allo studio di nuovi modelli gestionali in ambito sanitario. Anche se l’entità complessiva degli interventi è impari rispetto ai bisogni del sistema sanitario regionale, e molto inferiore al bilancio destinato alla sanità, non c’è dubbio che essi siano serviti, negli anni passati, a promuovere settori di punta della medicina e della chirurgia, svolgendo una preziosa funzione di innalzamento del livello di innovazione.

Nel quadriennio 2013-2016 il programma di lavoro della Compagnia sui temi della salute e della Sanità sarà caratterizzato da particolare selettività, come pure da una correlazione sempre più stretta con la ricerca traslazionale.

Gli interventi suscettibili di sostegno dovranno pertanto concentrarsi sia territorialmente - sui grandi ospedali dell’area torinese - sia tematicamente - su sperimentazioni gestionali e organizzative legate all’introduzione di tecnologie, o sull’acquisizione di apparecchiature innovative.

Tutti gli interventi della Compagnia dovranno essere coordinati con l’Assessorato alla Tutela della Salute e Sanità della Regione Piemonte, sia dal punto di vista della programmazione sia da quello del finanziamento.

Per quanto riguarda il filone relativo all’acquisizione di apparecchiature per ricerca, diagnosi e cura, va ricordato che un piano di ammodernamento strutturale dei presidi ospedalieri è uno dei requisiti essenziali di crescita in cui la scelta delle attrezzature e la loro collocazione deve essere integrata con l’ottimizzazione dell’uso e della manutenzione. Le richieste riguardanti l’innovazione tecnologica dovranno quindi evidenziare appropriatezza d’uso, grado di accessibilità delle tecnologie e stime del fabbisogno rispetto alle strutture esistenti e al personale disponibile.

___________________________________________________________________________

A tal proposito, si segnala che la Compagnia di San Paolo ha stabilito, anche per il 2014, una scadenza unica per la presentazione di richieste di contributo riguardanti l’innovazione tecnologica da parte delle aziende sanitarie dell’area torinese. Entro il 31 marzo 2014 dovrà pervenire alla Compagnia la copia cartacea delle richieste (precedentemente formalizzate e inoltrate tramite la consueta procedura ROL), firmata in originale dal legale rappresentante, come da istruzioni riportate nella sezione come presentare la richiesta di contributo.

___________________________________________________________________________

Con riferimento al filone riguardante nuovi modelli gestionali e organizzativi, la Compagnia incoraggerà progetti di nuove soluzioni decisionali e organizzative nel campo della Sanità regionale. Le Aziende sanitarie necessitano, infatti, di accrescere la propria capacità di programmare e verificare  l’andamento e i risultati dell’attività, in termini economici e di servizi.

In tale ambito, riveste un ruolo fondamentale l’utilizzo di tecnologie ICT per il miglioramento dell’accessibilità dei servizi (tempi di attesa, strumenti di gestione e programmazione, appropriatezza). Il sistema richiede forti interventi di razionalizzazione al fine di garantire interoperabilità, efficienza e controllo.

La Compagnia non interverrà su programmi di architettura generale, ma potrà accompagnarli con studi di fattibilità e sperimentazioni, anche con l’ausilio degli Enti strumentali.

IN PRIMO PIANO

Sanità: 31 marzo 2014

10.02.2014 - Torino

Sanità: entro il 31 marzo la richiesta per apparecchiature di ricerca, diagnosi e cura

La Compagnia ha stabilito anche per il 2014 una scadenza unica per la presentazione di richieste di contributo riguardanti l’innovazione tecnologica da parte delle aziende sanitarie dell’area torinese.

Tutte le news